Ci si rivede dopo un po’, cari i miei sogni strani

Io non faccio sogni normalissimi. Chi mi conosce lo sa. Ultimamente mi avevano un po’ lasciato stare, forse per via del periodo un po’ grigio che sto’ vivendo. Da ieri sono tornati e devo dire che mi fa piacere.
Dopo quello in cui disquisivo con un coyote dalle orecchie d’asino sul fatto che la sfinge fosse più vecchia di lui, stavolta mi sono trovata a vagare per un condominio enorme, calzando due paia di scarpe contemporaneamente, alla ricerca di Lebron James (non so se si scriva cosi’, presumo giochi a basket e non so neanche che faccia ha) per fargli un’ intervista, nello specifico su quando tornerà a giocare. Lui mi rispondeva che prima doveva riprendersi dall’infortunio,ma aveva fretta perché doveva andare a cena. Io gli dicevo che mi ero persa ed ero in ritardo per quello.
Beh, che dire, alla prossima avventura onirica!

Annunci